Il patrimonio industriale e culturale come elemento distintivo

Una relazione tra passato, presente e futuro per la crescita economica

Qual è il problema che vogliamo risolvere

La relazione tra passato, presente e futuro ha una importanza enorme per una crescita economica e sociale etica e responsabile.

Oggi siamo preoccupati di vedere l’espressione del progresso limitato allo sviluppo della tecnologia senza nessun collegamento di sistema con la natura, l’ambiente e la cultura.

Ci dispiace assistere ad una effimera promozione di invenzioni sull’applicazione dell’intelligenza artificiale o dei robot umanoidi caratterizzata da proclami positivi e una radicale assenza di critica costruttiva.

Osserviamo crescere il capitale destinato a questi settori e una continua cultura orientata allo sfruttamento di risorse e saperi per meri obiettivi di accelerare la produzione standardizzata e di aggravare ulteriormente le condizioni economiche e sociali e le disparità tra popoli a discapito dell’equilibrio sociale e del benessere.

Il rapporto tra patrimonio industriale e culturale

È un obiettivo prioritario proteggere e salvaguardare la cultura fatta di tradizioni ed identità culturali.

Per questo non operiamo per offrire un mero servizio ai nostri partner ma ci sentiamo responsabili di costruire insieme piani ed azioni per rafforzare dell’identità di un brand e la continuità di un business orientato alla crescita di un profitto sostenibile.

Non ci limitiamo a stimolare la narrazione e la rappresentazione di elementi distintivi ma a collegare il patrimonio culturale intangibile con quello tangibile. Siamo amanti dei numeri finanziari espressi in un bilancio economico ma ricerchiamo in questi numeri il collegamento con la matrice immateriale.

È importanza cruciale per il futuro rafforzare il pensiero strategico e prospettivo, anticipando e cogliendo i cambiamenti e ragionando oltre gli schemi prefissati. La flessibilità per affrontare il cambiamento è una condizione necessaria che necessità di spirito creativo.

L’industrial heritage riguarda anche le strutture industriali che hanno caratterizzato la vita dell’impresa e la crescita economica del territorio e dei luoghi dove ancora oggi sono presenti testimonianze tangibili della creatività umana e produttiva. Dalle antiche botteghe artigiane nelle città storiche che, sebbene abbiano ceduto il passo a nuove realtà, continuano a mantenere l’insegna storica dell’antico negozio, a testimonianze ben più impattanti, dalle fabbriche tessili alle miniere di carbone o impianti siderurgici dismessi.

Ogni sito rappresenta la propria storia. Luoghi spesso a rischio di abbandono e degrado, altri trasformati e riadattati per contribuire a preservare la nostra eredità industriale.

Qual è la nostra soluzione

ARTI sostiene la costruzioni di una musealità aziendale tra innovazione e tradizione che permetta di potenziare l’attrattività, anche attraverso il ricorso di tecnologie digitali, la fidelizzazione e il senso di appartenenza per differenziarsi sul mercato, ma anche per pianificare le azioni per governare il futuro in modo etico e responsabile.

Attraverso la combinazione operativa delle proprie aree funzionali, ARTI promuove un modello partecipativo capace di coinvolgere nuovi attori e la comunità territoriale per ideare nuove iniziative finalizzate al riuso adattivo di siti dismessi, senza perdere i suoi valori intrinseci e culturali.

Il patrimonio storico industriali è una preziosa risorsa, se gestita dall’impresa in modo convergente alla strategia aziendale, per continuare a ispirare il presente. Il comportamento innovativo dell’imprenditore si riconosce per la capacità di non limitarsi alla mera invenzione tecnologica ma è portatore di stabilità e benessere economico, sociale, ambientale e ricchezza diffusa, tra passato, presente e futuro.

Entra in contatto con noi