Un approccio integrato di comunicazione e branding

Per un vantaggio competitivo correlato alla valorizzazione del territorio

Qual è il problema che vogliamo risolvere

Osserviamo ancora una incapacità di inserire il patrimonio culturale in ottica di valorizzazione attiva, responsabilità individuale e collettiva, mirando ad ampliare la fascia di utenze per fare in modo che i luoghi della cultura, tradizioni, usi e costumi possano essere maggiormente compresi e possano acquisire un rinnovato appeal soprattutto nei confronti delle nuove generazioni.

Il patrimonio culturale può fungere da catalizzatore del cambiamento comportamentale su molteplici livelli e stimolare una maggiore consapevolezza degli individui verso scelte più sostenibili per la crescita economica e la salvaguardia ambientale.

Il legame tra patrimonio culturale e realtà produttiva

L’importanza del settore culturale dipende dal suo legame con la struttura produttiva, con il sistema socioeconomico e il processo di innovazione, anche in termini di rivoluzione digitale. Le istituzioni culturali possono evolvere da meri conservatori del patrimonio a catalizzatori di cambiamento sociale e benessere individuale con un ruolo rilevante nel contribuire alla crescita economica, giustizia sociale, culturale ed ecologica.

Bisogna superare, nel modo più appropriato possibile, quella visione che ha un’accezione spesso intesa come del tutto passiva e volta esclusivamente alla conservazione e custodia dei beni.  Le risorse culturali, siano esse beni materiali o immateriali, sono in grado di dare vita ad una economia e a prodotti e servizi capaci di comunicare il legame con il territorio e i suoi elementi distintivi e di bellezza con caratteristiche intrinseche di irriproducibilità, originalità, indivisibilità, qualità.

Spesso le aziende private utilizzano il loro proprio patrimonio culturale e storico come leva promozionale, comunicativa e di marketing. L’elemento fondamentale è la percezione del corporate heritage come fonte di vantaggio competitivo sostenibile nel tempo e fattore spendibile per offrire un valore esperienziale al consumatore, per migliorare i risultati economici aziendali e per contribuire a costruire una solida brand image che offre la possibilità di ottenere un posizionamento di mercato migliore rispetto ai concorrenti.

Il corporate heritage è gestito in ottica di valorizzazione attiva piuttosto che di mera custodia. La corporate identity e il corporate heritage risultano quindi una componente fondamentale dell’autenticità del brand e per un vantaggio competitivo di una impresa. Spesso l’impresa utilizza l’heritage per la creazione di prodotti iconici, simboli che evocano la tradizione e il passato del brand vengono riutilizzati e richiamati nei nuovi prodotti.

Il processo di marketing e comunicazione delle aziende private può spesso essere strategicamente collegato a elementi tangibili ed intangibili del patrimonio culturale, quale fattore trainante del made in Italy. I territori che hanno beni culturali, tradizioni e saperi valorizzano la comunicazione delle aziende e generano un vantaggio competitivo sul mercato globale con capacità di attrazione del cliente finale.  L’incorporazione nei prodotti di elementi legati alla bellezza del territorio e del patrimonio culturale tangibile ed intangibile è una leva preziosa per l’azienda del made in Italy.

In questa ottica è importante che il beneficio economico sia generato in ottica di capitale sociale rafforzando il rapporto tra tutti i soggetti portatori di interessi che sono chiamati ad individuare le azioni volte alla tutela, conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale come elemento prezioso di crescita economica e sociale.

Qual è la nostra soluzione

Nasce quindi l’esigenza di adottare un approccio integrato, un modello di circolarità economica dalla fruizione di elementi ed espressioni del patrimonio culturale e del made in Italy da parte di tutti i soggetti dell’ecosistema e del territorio.

Fondamentale è fare emergere e comunicare le tante identità territoriali favorendo l’intrinseca relazione con le realtà locali e tradizioni eccellenti, purtroppo spesso sottovalutate, spesso poco conosciute e valorizzate, operanti in settori diversi e i cui prodotti, oltre alla originalità, si caratterizzano per l’alta qualità.

In questo contesto i professionisti del network di ARTI operano e collaborano con i propri brand partners, eccellenze presenti su territorio locale e dal valore storico, per impostare nuove prospettive e rafforzare progettualità e strategie innovative capaci di aprire una nuova strada verso un futuro in cui il patrimonio culturale, tangibile ed intangibile, è un valore prezioso per perseguire obiettivi condivisi ed integrati con quelli del territorio e della comunità.

ARTI opera creando e rafforzando un binomio cultura-attività produttive per una reciproca creazione di ricchezza, favorendo la consapevolezza che la generazione e acquisizione di vantaggio competitivo per una realtà aziendale è strettamente correlata alla valorizzazione del territorio, con il suo patrimonio culturale ed ambientale e le sue identità materiali ed immateriali, un volano per la salute delle realtà economiche e dei loro prodotti, caratterizzati da alta qualità, eccellenza ed elementi fortemente distintivi ed intrisi di bellezza.

Entra in contatto con noi

ARTI sviluppa il proprio network con aziende creative e culturali (ICC) per creare una solida relazione tra patrimonio culturale tangibile ed intangibile. Lavoriamo per valorizzare il Made in Italy, creando collaborazione, condividendo competenze, sinergie e risorse.

Crediamo che la crescita economica debba essere una sfida condivisa e che il patrimonio culturale e naturale sia l’elemento primo per la crescita della persona, azienda, città, regione, nazione, pianeta.

Non ci può essere futuro se non preserviamo la nostra biodiversità oggi strettamente collegata alla crescita economica. Se non c’è salvaguardia della biodiversità non ci sarà la base sulla quale fare crescere l’economia e il capitale.

ARTI contribuisce aiutando le aziende del proprio network a creare una strategia di lungo periodo capace di affrontare lo sviluppo tecnologico con un approccio innovativo e responsabile.

L’esperienza e la collaborazione con enti selezionati ci permette di essere coinvolti in progetti di valutazione ed analisi per definire soluzioni necessarie alla crescita sostenibile delle nostre aziende partner, allo sviluppo di modelli di business innovativi capaci di integrarsi con le opportunità dettate dalla regolamentazione ESG e dagli obiettivi SDGs dell’agenda 2030 delle Nazioni Unite.

ARTI si pone quindi l’obiettivo di raccogliere le sfide che caratterizzano le agende dei vertici aziendali delle nostre aziende culturali e creative sia di breve che di lungo periodo, cercando soluzioni che possano valorizzare la capacità di fare “Made in Italy” e promuovendo le condizioni per rafforzare il significato di Patrimonio Culturale.

Se sei un’azienda creative e culturali, che si distingue per il proprio know-how e il legame, anche generazionale, con il territorio e le tradizioni locali, che arricchiscono la nozione di patrimonio del Paese, contattaci!